Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro-Settentrionale
Pubblica amministrazione

Procedura aperta per l’affidamento dell’intervento denominato “Porto di Civitavecchia - Piazzale area traghetti primo stralcio - Area a servizio del Pontile II”.

Oggetto: Procedura aperta per l’affidamento dell’intervento denominato “Porto di Civitavecchia - Piazzale area traghetti primo stralcio - Area a servizio del Pontile II”.
Tipo di fornitura:
  • Lavori
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Criterio del minor prezzo percentuale
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 4.298.553,85
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 125.567,34
CIG: 8377618513
CUP: J34B16000350007
Stato: In svolgimento
Centro di costo: Area Tecnica e Pianificazione delle Opere
Data pubblicazione: 01 agosto 2020 8:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 26 agosto 2020 12:00:00
Data scadenza: 02 settembre 2020 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • Istanza di partecipazione
  • Imposta di bollo su istanza di partecipazione
  • DGUE
  • Dichiarazioni integrative al DGUE - Dichiarazione sostitutiva, di cui al Modello B
  • Dichiarazioni integrative al DGUE - Dichiarazione sostitutiva, di cui al Modello B.1
  • Dichiarazioni integrative al DGUE - Dichiarazione sostitutiva, di cui al Modello B.1- cessati dalla carica
  • Dichiarazione relativa al possesso dell'Attestazione SOA
  • Cauzione provvisoria
  • Patto di integrità
  • Avvalimento - Modello B.2
  • Avvalimento - Modello B.3
  • Avvalimento - Ulteriore documentazione
  • Dichiarazioni per il rilascio delle informazioni antimafia - Modello E
  • Dichiarazioni per il rilascio delle informazioni antimafia - Modello F
  • Dichiarazioni in caso di raggruppamento temporaneo
  • Dichiarazioni in caso di Consorzio Stabile di cui all’art. 45, comma 2, lettera c), del Codice
  • Documentazione da sottoscrivere per conoscenza e accettazione
  • PassOE

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
Decreto n.191/2020 05/08/2020 19:04 Determina a contrarre
verbale n. 1 17/09/2020 09:51 Verbali
verbale n. 2 21/09/2020 12:59 Verbali

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

La scrivente impresa chiede se è motivo di esclusione la non effettuazione del sopralluogo e il mancato inserimento nella "Busta A - Doc. Amministrativa" dell'attestazione dell'avvenuto sopralluogo.

Risposta:

La risposta è negativa. Il sopralluogo presso le aree del Porto di Civitavecchia interessate dall’intervento è facoltativo. Nel caso in cui l’operatore economico volesse effettuare il sopralluogo, lo stesso potrà essere effettuato esclusivamente con le modalità riportate alle pagg. 12 e 13, punto 6 del Disciplinare di gara. A conclusione del sopralluogo facoltativo, l’Amministrazione rilascerà in duplice copia un attestato. Detto attestato di sopralluogo dovrà essere solamente richiamato nell’istanza di partecipazione cosi come previsto al punto 9.1 lettera c) del Disciplinare di Gara e non inserito nella “Busta documentazione amministrativa”.

FAQ n. 2

Domanda:

In riferimento a quanto indicato nel disciplinare di gara a pagina 21, siamo a chiedere chiarimenti relativamente ai Modelli B e B.1, in cui viene richiesto di integrare il DGUE con una dichiarazione resa e sottoscrizione da tutti i soggetti di cui all'art. 80 comma 3 del D.Lgs 50/2016 e smi (legale rappresentanti ed altri) “di insussistenza delle cause di esclusione di cui all'art. 80 del DLGS 50”. Visto il comunicato del Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione del 26/10/2016 - punto 3 che recita: Il possesso del requisito di cui al comma 1, dell’art. 80 deve essere dichiarato dal legale rappresentante dell’impresa concorrente mediante utilizzo del modello di DGUE. La dichiarazione deve essere riferita a tutti i soggetti indicati ai commi 2 e 3 dell’art. 80, senza prevedere l’indicazione del nominativo dei singoli soggetti. Nell’ottica di perseguire la semplificazione delle procedure di gara e la riduzione degli oneri amministrativi connessi allo svolgimento delle stesse, le stazioni appaltanti richiedono, alle imprese concorrenti, l’indicazione del nominativo dei soggetti di cui ai commi 2 e 3 dell’art. 80 solo al momento della verifica delle dichiarazioni rese. Chiediamo: 1. di poter utilizzare il modello DGUE per la dichiarazione del possesso del requisito di cui al comma 1 dell'art. 80 Dlgs. 50/2016 rilasciato solamente dal legale rappresentante; 2. ad integrazione, che il legale rappresentante in nome e per conto di tutti i soggetti indicati ai commi 2 e 3 dell’art. 80 (sempre per il principio delle semplificazioni) possa rilasciare un’unica dichiarazione (allegato B e B.1). Quanto sopra richiesto sembra confermato da nuovo comunicato del Presidente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione del 08/11/2017. Restiamo in attesa di un Vostro cortese riscontro e porgiamo cordiali saluti.

Risposta:

In riferimento al quesito posto, si fa presente che le dichiarazioni da rendersi ai sensi del Modello B integrativo al DGUE nonché le dichiarazioni da rendersi nel DGUE sono a cura del legale rappresentante del concorrente o di un procuratore munito degli appositi poteri. Il legale rappresentante, peraltro, può rendere le dichiarazioni per conto dei soggetti di cui all’articolo 80 co. 3 D.Lgs 50/2016 e s.m.i. mediante il Modello integrativo B1 (come previsto nello stesso Modello B1), adottando le cautele di cui al punto 3 del Comunicato del Presidente dell’ANAC 08.11.2017 che sostituisce il Comunicato 26.10.2016 “...3. Le modalità di dichiarazione. Il possesso dei requisiti di cui all’art. 80 deve essere dichiarato dal legale rappresentante dell’impresa concorrente con riferimento a tutti i soggetti indicati al comma 3 dell’art. 80, indicando i dati identificativi degli stessi oppure la banca dati ufficiale o il pubblico registro da cui i medesimi possono essere ricavati in modo aggiornato alla data di presentazione dell’offerta. Resta ferma l’applicazione delle sanzioni penali previste dall’articolo 76 del D.P.R. n. 445/2000 nei confronti del legale rappresentante che renda dichiarazioni false in ordine al possesso del requisito in esame. Ciò posto, appare opportuna l’adozione, da parte dei rappresentanti legali dei concorrenti, di adeguate cautele volte a evitare il rischio di rendere, inconsapevolmente, dichiarazioni incomplete o non veritiere. A tal fine, potrebbe provvedersi alla preventiva acquisizione, indipendentemente da una specifica gara, delle autodichiarazioni sul possesso dei requisiti da parte di ciascuno dei soggetti individuati dalla norma, imponendo agli stessi l’onere di comunicare eventuali variazioni e prevedendone, comunque, una periodica rinnovazione...”

FAQ n. 3

Domanda:

Per la partecipazione alla procedura in questione si chiede, è obbligatoria l'iscrizione alla White List ?

Risposta:

La risposta è affermativa così come stabilito a pag. 8 punto 5.1.2 del Disciplinare di gara.

FAQ n. 4

Domanda:

E' possibile partecipare alla presente procedura in quanto, la scrivente, risulta nell'elenco delle ditte ISCRITTE alla white list CON ISCRIZIONE IN AGGIORNAMENTO.

 

Risposta:

La risposta è affermativa.

FAQ n. 5

Domanda:

In riferimento a quanto indicato nel disciplinare di gara a pagina 24, siamo a chiedere chiarimenti relativamente ai Modelli E e F, in cui viene richiesta documentazione ai fini delle informazioni antimafia anche in presenza del possesso dell’iscrizione nelle ex White List tenute dalla Prefettura di competenza (requisito obbligatorio vedere pagina 8 punto 5.1.2 del disciplinare). In applicazione di quanto previsto dal D.L. 16 Luglio 2020 n. 76 “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale” all’articolo 3 che recita: “L’iscrizione all’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori …equivale al rilascio dell’informazione antimafia”, chiediamo la possibilità di produrre il solo modello E rilasciato dal Legale Rappresentante, unitamente alla comunicazione emessa dalla Prefettura di Ferrara per il rinnovo della nostra iscrizione nell’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a rischio di inquinamento mafioso. Restiamo in attesa di un Vostro cortese riscontro e porgiamo cordiali saluti.

Risposta:

La risposta è affermativa. Si fa presente che qualora il concorrente dovesse risultare aggiudicatario, in ottemperanza a quanto stabilito dal protocollo di intesa sottoscritto tra questa Amministrazione e la Prefettura di Roma, lo stesso sarà tenuto comunque a produrre i modelli F, prima della stipula del contratto.

FAQ n. 6

Domanda:

In riferimento alla procedura, vorremmo sapere se la cauzione provvisoria è richiesta oppure no ai sensi dell’art. 1 del decreto-legge n. 76 del 2020.

Risposta:

In riferimento al quesito posto si rappresenta che il provvedimento di indizione della presente procedura di gara (Decreto Presidenziale n.193 del 03.07.2020) riporta una data anteriore al Decreto Legge n. 76 del 16 luglio 2020, pertanto le disposizioni in materia di “c.d.semplificazione” non possono essere applicate alla presente procedura. Resta confermata la richiesta di cauzione provvisoria così come prevista al paragrafo 9.4 del Disciplinare di Gara.

FAQ n. 7

Domanda:

SUL DISCIPLINARE PUNTO 10 (OFFERTA ECONOMICA) FA RIFERIMENTO AL MODELLO G ( E' UN REFUSO? ) SI DEVONO ALLEGARE LE GIUSTIFICAZIONI ?

Risposta:

Il modello relativo all’offerta economica sarà disponibile al concorrente dopo aver completato l’inserimento in piattaforma della documentazione prevista nella “Busta documentazione Amministrativa” detto modello nel momento del download assume automaticamente il nome di “Modello offerta economica” anziché “modello G”. Per quanto attiene le giustificazioni non è previsto l’inserimento delle stesse in piattaforma.

FAQ n. 8

Domanda:

Buongiorno. Con la presente si chiede se il criterio di aggiudicazione è quello del massimo ribasso percentuale oppure verrà applicata esclusione automatica delle offerte ai sensi dell'art. 97 comma 8. Grazie. Distinti saluti.

Risposta:

Così come indicato nel paragrafo 12 del Disciplinare di gara “Nell'ipotesi della presenza di almeno dieci offerte ammesse, si procederà alla esclusione automatica delle offerte di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia, ai sensi dell'art. 97, comma 8, del D.Lgs n. 50/2016 e s.m.i., individuata ai sensi del comma 2 e 2 bis del citato articolo 97

FAQ n. 9

Domanda:

In merito all'imposta d bollo. è' possibile apporre marca da bollo di €16 invece del modello F23 ?

Risposta:

In merito al quesito la risposa è positiva. In alternativa a quanto prescritto nel disciplinare al paragrafo 9.1. “Imposta di bollo”, la stessa può essere assolta con contrassegno telematico affranto sulla domanda di partecipazione ed annullato riportandovi sopra il numero CIG della Gara come anche indicato dall'Agenzia delle Entrate nella "Risposta all’interpello numero 321 del 25 luglio 2019”

FAQ n. 10

Domanda:

Buongiorno, in riferimento al SUBAPPALTO (punto 7 del Disciplinare) viene riportato "E' previsto l'obbligo di cui all'art. 105, comma 6, del Codice"....... il Dlgs 50/2016 e ss.mm.ii. riporta la seguente dicituta: NB ai sensi della L 55/2019 art. 1 comma 18 (al cui esame si rinvia) in vigore dal 18/6/2019, l’applicazione del presente comma è sospesa fino al 31/12/2020}. Alla luce di quanto riportato, si chiede se la Terna è Obbligatoria.-

Risposta:

Con riferimento al quesito si conferma che l’indicazione della terna non è obbligatoria e l’applicazione del comma 6 dell’art. 105 si intende sospesa fino al 31.12.2020.

FAQ n. 11

Domanda:

Buongiorno, in merito alla domanda di partecipazione, non essendo presente un FAC-SIMILE, si provvede a realizzare un modello personalizzato?

Risposta:

Con riferimento al quesito posto si fa presente che l’istanza di parte non è presente nella modulistica ma è rimessa alla dichiarazione da rendersi sul punto in forma libera, in base a quanto deve dichiarare il concorrente. Si ricorda che il concorrente dovrà rendere tutte le dichiarazioni richieste nel disciplinare al paragrafo 9.1 “Istanza di Partecipazione”.

FAQ n. 12

Domanda:

1) In riferimento a quanto richiesto al punto 9.4 Cauzione provvisoria si osserva che il bando di gara è stato firmato il 22.07.2020 e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n.88 è del 31-7-2020 quindi dopo l’entrata in vigore del D.L. n. 76 del 16 luglio 2020. Ciò detto la richiesta di cui al punto 9.4 non risulta aderente ai dettami legislativi vigenti. 2) E’ possibile partecipare alla gara senza effettuare il sopralluogo? in caso affermativo va fatta una dichiarazione?

Risposta:

Con riferimento al quesito posto per quanto riguarda il punto 1) si rimanda a quanto già risposto con FAQ n.6 Il provvedimento di indizione della presente procedura di gara (Decreto del Presidente n. 193 del 03.07.2020) è anteriore al D.L. n. 76 del 16.07.2020. Pertanto non trova applicazione il Decreto c.d. Semplificazioni e resta confermata la richiesta di cauzione provvisoria come prevista al punto 9.4 del disciplinare. Per quanto riguarda il punto 2) la risposta è affermativa. Si rimanda a quanto già risposto con FAQ n.1. Il sopralluogo è facoltativo ed è possibile partecipare alla presente procedura di gara senza effettuare il sopralluogo. Non occorre una dichiarazione da parte del concorrente che non intende effettuare il sopralluogo.

FAQ n. 13

Domanda:

Si chiede cortesemente come/dove trovare gli allegati della busta amministravia in formato editabile?

Risposta:

I modelli sono disponibili all’interno della presente procedura di gara dentro il portale di e-procurement e visibili solo dopo aver effettuato il login per partecipare.

FAQ n. 14

Domanda:

salve, buongiorno...volevo chiedere se è ammesso l'AVVALIMENTO cumulativo o parziale..grazie

Risposta:

Con riferimento al quesito posto, si richiama quanto prescritto nel disciplinare al paragrafo 5.3 Avvalimento l’avvalimento parziale è ammesso. L’avvalimento cumulativo è oggi espressamente previsto e consentito dall’art. 89, sesto comma, del d.lgs. n. 50 del 2016 e s.m.i. Restano fermi i limiti indicati nel paragrafo 5.3 “Avvalimento” per i quali “Si precisa, inoltre, che in caso di ricorso all’avvalimento:

 non è ammesso, ai sensi dell’art. 89, comma 7 del D.lgs n. 50/2016, che della stessa Impresa ausiliaria si avvalga più di un concorrente, pena l’esclusione di tutti i concorrenti che si siano avvalsi della medesima Impresa;

 non è ammessa, ai sensi del richiamato art. 89 comma 7 del D.Lgs n. 50/2016, la partecipazione contemporanea dell’Impresa ausiliaria e di quella che si avvale dei requisiti di quest’ultima, pena l’esclusione di entrambe le Imprese;

 ai sensi dell’art. 89, comma 8, del Codice dei contratti, il contratto è in ogni caso eseguito dall’Impresa che partecipa alla gara, alla quale è rilasciato il certificato di esecuzione. L’Impresa ausiliaria può assumere il ruolo di subappaltatore nei limiti dei requisiti prestati;

 non possono essere oggetto di avvalimento i requisiti elencati nell’articolo 80 del Codice dei contratti e quelli che sono connotati da un’intrinseca natura “soggettiva” in quanto acquisiti sulla base di elementi strettamente collegati alla capacità soggettiva dell’operatore e non scindibili da esso (ad esempio la certificazione di qualità, tranne nell’ipotesi in cui la stessa sia compresa nell’attestazione SOA, l’iscrizione ad Albi speciali, l’iscrizione alla Camera di Commercio).

FAQ n. 15

Domanda:

Si chiede con il presente quesito se è possibile partecipare alla presente procedura di gara in RTI costituendo tra impresa capogruppo in possesso di categoria SOA OG3 in classifica IV bis ed altra impresa mandante in possesso di categoria SOA OG3 in classifica I.

Risposta:

In merito al quesito posto la risposta è affermativa, si rimanda al comma 2 dell’art. 61 del D.P.R. 207/2010.

FAQ n. 16

Domanda:

Buonasera in merito alla iscrizione alle white list siamo a chiedere se è sufficente la richiesta di iscrizione inviata alla prefettura di competenze un anno e mezzo fa e purtroppo a tutt'oggi ancora nessuna risposta. lLa prefettura ci dice di si ma volevamo un Vostro parere. Cordiali saluti

Risposta:

In riferimento al quesito posto devono distinguersi due ipotesi. Se trattasi di richiesta di rinnovo la risposta è positiva e si rimanda alla FAQ n. 4. Se trattasi di prima iscrizione la richiesta di iscrizione è sufficiente a condizione che l’attuale compagine societaria non abbia subito modifiche dalla data di presentazione della domanda alla Prefettura. (ovvero che sia stata comunicata alla Prefettura competente l'eventuale modifica degli assetti societari). In ogni caso è necessario che: In caso di iscrizione in istruttoria venga presentata alla S.A. la dichiarazione sostitutiva della CC.I.AA. e le dichiarazioni famigliari conviventi dei soggetti sottoposti a verifiche antimafia ai sensi dell'art. 85 dec. Leg.vo 159/2011 in quanto è fatto obbligo alla S.A. di dover inserire i dati nella BDNA come in ogni altra situazione ordinaria. Nel caso in cui l'impresa sia iscritta sarà utile che in sede di partecipazione alla gara la stessa dichiari di non aver apportato modifiche agli assetti societari dalla data dell'avvenuta iscrizione in corso di validità. In questo caso la S.A. avrà comunque l'obbligo tramite la BDNA di eseguire una consultazione della White List.

FAQ n. 17

Domanda:

MANCANO TRA I DOCUMENTI DI GARA LO SCHEMA DI CONTRATTO E IL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CHE BISOGNA INSERIRE FIRMATO DIGITALMENTE. DOVE POSSIAMO TROVARLI?

Risposta:

La documentazione richiesta è disponibile all’interno del progetto esecutivo, seguendo le indicazioni fornite nella documentazione di gara è possibile visionare ed estrarre copia del progetto esecutivo accedendo al seguente indirizzo url: https://portidiroma.sharepoint.com/sites/sharefile e utilizzare le seguenti credenziali di accesso user: piazzaleareatraghetti@portidiroma.it password: !!2020Civitavecchia

FAQ n. 18

Domanda:

Buongiorno, continuo a non trovare il CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO, VOI MI AVETE GIA' GENTILMENTE RISPOSTO CHE IL DOCUMENTO E' VISIONABILE ALL'INTERNO DELL'URL DA VOI FORNITO, CON IL NOME "SC-CSA", MA PURTROPPO IL PROBLEMA PERSISTE. SCUSATE L'INSISTENZA.

Risposta:

La documentazione richiesta è disponibile all’interno del progetto esecutivo, seguendo le indicazioni fornite nella documentazione di gara è possibile visionare ed estrarre copia del progetto esecutivo accedendo al seguente indirizzo url: https://portidiroma.sharepoint.com/sites/sharefile e utilizzare le seguenti credenziali di accesso user: piazzaleareatraghetti@portidiroma.it password: !!2020Civitavecchia il nome del file all'interno dell'url che contiene sia lo schema di contratto che il CSA è "SC-CSA - Schema Contratto e Capitolato Speciale di Appalto Rev 1.1.pdf"

Dopo aver eseguito l’accesso e entrati dentro la cartella documenti eseguire il download del file nel caso di browser non aggiornati che non consentono lo scorrimento della pagina web occorrerà ridurre lo zoom o invertire l’ordine di visualizzazione dei file (dalla Z alla A) in questi caso il file “sc-CSA….” Sarà il primo della lista.

Il File contenente lo schema di contratto che il CSA "SC-CSA - Schema Contratto e Capitolato Speciale di Appalto Rev 1.1.pdf" è ora disponibile all’interno della sezione dove è pubblicato il Bande e il Disciplinare di Gara

FAQ n. 19

Domanda:

Si chiede dove reperire il codice uffio o ente per il pagamento del F23

Risposta:

Per codice ufficio, di cui al punto 6 del modello F23, deve essere indicato il codice dell'ufficio territorialmente competente in ragione del luogo dove sarà eseguito il pagamento. Tale codice ufficio è disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate all’interno delle “Tabelle zippate in formato html ed xls - zip”, disponibili al nuovo indirizzo url : https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/strumenti/codici-attivita-e-tributo/tabelle-dei-codici-tributo-e-altri-codici-per-il-modello-f23

FAQ n. 20

Domanda:

Buonasera, tra gli allegati non trovo il Patto di integrità dove devo reperirlo per la gara in corso?

Risposta:

Il Patto di Integrità è disponibile all’interno della presente procedura di gara dentro il portale di e-procurement e visibile solo dopo aver effettuato il login per partecipare.

FAQ n. 21

Domanda:

Tra gli elaborati progettuali non vi è evidenza di indicazioni circa cave e discariche, come previsto dalla normativa vigente, ovvero manca la planimetria rappresentativa dei siti di cave e di deposito in scala non inferiore a 1:5000. inoltre le voci di prezzo attinenti il carico e trasporto a discarica dei materiali non da indicazioni circa le distanze, indispensabili per una corretta valutazione.

Risposta:

Non è presente nel progetto una planimetria specifica dei siti di cave e di deposito in quanto le stesse non sono oggetto del lavoro né presenti nel sito d’intervento (nb “planimetria rappresentativa dei siti di cave e di deposito in scala 1:5000 nelle situazioni anteriori e posteriori agli interventi”). Si fa comunque presente che in zona sono presenti più cave idonee per la fornitura del materiale in questione. Ad esempio, per quanto riguarda le cave di prestito, nel territorio del Comunale di Civitavecchia, risultano autorizzate n° 2 cave denominate "Fiorotta", Località Fiorotta (Litotipo Calcare Marnoso) e "Sassicari”, Località Sassicari (Litotipo Calcare Marnoso); entrambe le cave sono, in linea d'aria, a circa 10 km dal sito di intervento. Risultano altresì autorizzate altre cave nei Comuni del Comprensorio, il più prossimo al sito di intervento risulta essere il comune di Tarquinia. Per quanto riguarda invece la discarica autorizzata, si rappresenta che nella “Relazione Generale” a pagina 17 è già identificata la discarica/centro di recupero attivo più prossimo all'area di cantiere, con l'indicazione della distanza dallo stesso.

FAQ n. 22

Domanda:

Buongiorno, la scrivente impresa è iscritta nell'Anagrafe Antimafia degli Esecutori presso il Ministero dell'Interno Struttura di Missione Prevenzione e Contrasto Antimafia Sisma, ed è attualmente in fasi di rinnovo. E' possibile partecipare alla gara?

Risposta:

La risposta è affermativa, il concorrente deve comunque attenersi a quanto già precisato nella FAQ n. 16.

FAQ n. 23

Domanda:

La sottoscritta dovendo partecipare in forma singola con una cooptata che possiede tali categorie OG1 cl I - OG3 cl II, chiede se deve considerare l'importo totale delle categorie o soltanto l'importo relativo alla categoria OG3 (considerando il 20% max di subappalto).

Risposta:

Il concorrente è tenuto a dichiarare in sede di istanza i dati identificativi delle imprese cooptate, la percentuale dei lavori che intende affidare alla cooptata nel limite del 20%, nonché i requisiti previsti dall’art. 92 comma 5 del D.P.R. 207/2010, cioè che l’impresa cooptata è in possesso di idonea qualificazione SOA e che l’ammontare complessivo delle qualificazioni possedute dalla cooptata sia almeno pari all’importo dei lavori che saranno ad essa affidati. Inoltre l’impresa cooptata, secondo quanto indicato nelle FAQ N.15 dell’Anac, è tenuta a generare la propria componente AVCpass classificandosi come “mandante in RTI”, mentre il partecipante genererà il PassOE con il ruolo di “Mandataria in RTI”.

FAQ n. 24

Domanda:

Si chiede conferma, non occorre inviare il Modello F per tutti i soggetti in carica in quanto l'impresa è iscritta alla white list (in corso di rinnovo) della Provincia di residenza e anche nell'offerta economica si può inserire una marca da bollo da € 16 ?

Risposta:

La riferimento al modello F "dichiarazione famigliari conviventi" il concorrente deve attenersi a quanto già precisato nella FAQ n.16. Per l'imposta di bollo sull'offerta economica si può applicare quanto già previsto nella FAQ n. 9 riferita all'imposta di bollo sulla domanda di partecipazione.

FAQ n. 25

Domanda:

buongiono , deve essere effettuato il contributo anac essendo esso sospeso fino al 31/12/2020 ?

Risposta:

Come previsto nel paragrafo 9.5 del Disciplinare di Gara non è previsto il contributo dell'ANAC.